IL Kung - Fu
 

Dal Tempio Shaolin (500 d.C.) ai giorni nostri

Menu Home page
Home Sensei
Menu Budo
Home Budo
Menu Kung-Fu
Home Kung-Fu

Intorno al 500 dopo Cristo in Cina furono costruiti numerosi templi buddisti: uno di questi era lo Shaolin Szu (tempio della giovane foresta) che fu costruito sulle pendici del monte Sung.
In questo periodo arrivò al tempio il famoso monaco Ta Mo (Bodhidarma, ventottesimo patriarca del buddismo), proveniente dall'India nonché fondatore della scuola Ch'an (dal sanscrito meditazione). Il monaco ebbe una grande influenza sulle Arti Marziali: secondo lui la meditazione era la via per l'illuminazione (Zen in giapponese), da trasformare in un mezzo di perfezionamento spirituale.
Bodhidarma creò degli esercizi provenienti da tecniche yoga e furono descritti in due trattati:
-I Chin Ching (trattato sul movimento dei tendini)
-Hsi Sui Ching(trattato sul lavaggio del midollo osseo)
Creò inoltre anche un'altra serie di esercizi: "Le 18 mani di Buddha".
Questi esercizi erano vere e proprie tecniche a mani nude e rappresentano il nucleo delle tecniche dello stile Shaolin.

Da allora i monaci di questo tempio iniziarono a praticare le Arti Marziali, cosa che giovò ai monaci che vivevano in posti isolati pieni di briganti.
Anni di duri allenamenti e privi di ogni tentazione trasformarono i monaci in formidabili combattenti, sia nel fisico che nello spirito.

Gli ultimi tre secoli del primo millennio sono considerati l'era d'oro della cavalleria: le Arti Marziali divennero popolari e raggiunsero un livello tecnico elevato.

Nella dinastia T'ang furono inventate le forme morbide (Mien Ch'uan "pugno di cotone") che diedero origine agli stili interni.

La dinastia Sung passò alla storia come un periodo florido ma segnato da una grande crisi politica e militare.

L'opera dei grandi maestri perfezionarono sempre più le tecniche e resero famoso il nome Shaolin.
Persino l'imperatore Chao K'uang Yin (soprannominato T'ai Tzu) creò lo stile T'ai Tzu Ch'ang Ch'uan, ancora oggi sinonimo di Shaolin.
In questo periodo visse Yueh Fei un altro grande maestro abile nel uso della lancia, famoso per aver creato Pa Tuan Chin otto esercizi di ginnastica praticati ancora oggi dai praticanti di kung fu.
Creò inoltre lo stile Yueh Chia Ch'uan, caratterizzato da tecniche veloci e potenti, praticato nel Nord. Nel Sud lo stesso stile venne modificato e prese il nome di Yueh Chia In Ch'ao (artigli dell'aquila di Yueh).
Durante questa dinastia si sviluppò anche il Mi Tsung-i Ch'uan (pugilato dell'arte di far perdere le tracce), caratterizzato da tecniche circolari, rapide e con cambi di direzione imprevedibili.

...indietro top continua...
Copyright 2001-2019 TDE Informatica Home  > Budo  > Kung Fu