Articoli

Filosofia Marziale

di Luciano Paterna

Menu Home page
Home Sensei
Menu Articoli
Home Articoli
 

In questo mondo, nessuna cosa proviene dall’invenzione dell’uomo.
Le conquiste nascono per l’intuizione dell’uomo che, osservando la natura, trae delle considerazioni, cercando di imitarne il comportamento.

L’Aikido non è così un’invenzione del giapponese o del cinese, in quanto uomini; è invece il risultato di un’analisi-ricerca effettuata da alcuni che, più dotati di altri, - interpretando il mondo che ci circonda - hanno gettato le basi per cercare il miglioramento della vita.

A tutti sarà capitato di osservare un fiore che, schiacciato da un masso riesce ad aggirare quest’ultimo e venire alla luce.
Orbene, se un essere così infinitesimo riesce a vincere un’avversità così grossa, significa che il primo ha canalizzato l’energia, di cui dispone, per cercare la vita.
Questa energia è così diventata più potente del peso del masso.

La vita, o meglio il desiderio della vita, è la più importante delle energie degli esseri viventi. Per questo è essenziale conoscere in che forma esso si manifesta.

Un abete che si erge “rigido” per conquistare il sole, viene facilmente spezzato da una raffica di vento o dal peso della neve.

Un salicepiegandosi dolcemente”, adattandosi cioè al vortice dell’aria o facendo scivolare la neve, sopravvive alle avversità.

I principi dell’Aikido si ispirano quindi al comportamento della natura: all’acqua che si espande ove vi è spazio e si stringe per attraversare un cunicolo; al fuoco che sale vertiginosamente se alimentato o vive quietamente sotto la brace; al vento che attanaglia l’ostacolo o, dolcemente, rincorre una foglia. Tutto ciò senza mai esservi né lotta, né opposizione, né agonismo, né rivalità.

Le tecniche dell’Aikido insegnano così che la forza fisica è vinta sempre dall’elasticità, dall’adattamento, dal non opporre, quando non necessario, una resistenza. Ma sono anche un modo di comprendere che “l’esistenza” dell’essere è sempre unita alla sua “coesistenza” con gli altri. Perché l’arte del vivere è legata al saper navigare, non a scontrarsi per fare la guerra.

top continua...
Copyright © 2001-2017 TDE Informatica Home  > Articoli